Radiostorie

Le fiabe si  ascoltano, certo. Ma come si ascoltano? Le storie nascono dai  libri, e dei libri non possiamo dimenticarci o fare a meno ma per i bambini ipovedenti, per quelli stregati da computer e altri e mezzi tecnologici,  le fiabe che propongo qui assumono una veste piu’moderna insinuandosi tra computer, radio e radioweb!

Si tratta dunque di aggiornare la forma fiabesca alla societa’ tecnologica senza per questo farle perdere le sue linee formali e le sue caratteristiche essenziali.

Un prodotto insomma innovativo e tradizionale allo stesso tempo, utile strumento per case editrici, radio e chiunque si occupi di libri per ragazzi.

Sulla radio argentina OraItalia che ha tra il suo pubblico immigrati italiani in argentina, nasce una nuova rubrica di Letteratura per l’infanzia.

Si presenta come valido supporto per promuovere la cultura dei libri per ragazzi e si offre come risorsa per genitori e insegnanti nella scelta di fiabe da leggere e raccontare ai propri figli ma anche come strumento per approfondire significati psicanalitici, storici e culturali che da sempre le fiabe possiedono.
In una cultura che predilige l’immagine, la velocita’ con cui queste vengono proposte in tv e il fare a discapito dell’ascolto, la radio e l’ascolto di fiabe vanno controcorrente, offrendosi ancora come mezzi efficaci di un’educazione che stimola i bambini all’immaginazione, all’ascolto attivo, all’interpretazione personale e critica.